homepage eventi mostre esposizioni e fiere feste sagre festival concerti
  carnevale visite guidate eventi sportivi Gastronomia teatro cinema eventi Convegni
eventi
mostre

esposizioni & fiere

feste
sagre
festival
concerti
carnevale
eventi sportivi
teatro
Convegni
Convegni
Gastronomia
visite guidate
cinema eventi
 
 
 

La Vedova allegra

Ragusa
06/01/2012 - 06/01/2012

La Vedova Allegra è da considerare, a tutti gli effetti, la "Regina delle Operette", in gradi di suscitare sempre interesse nel pubblico e richiamare un numero consistente di spettatori. Nel primo atto siamo nel salone dell'Ambasciata di Pontevedro a Parigi: il barone Mirko Zeta ha organizzato una festa alla quale parteciperà anche la bella vedova Anna Glawary. Il compito dell'Ambasciatore Zeta è quello di risollevare le finanze dello stato, quindi l'idea di far sposare la bella vedova con il conte Danilo Danilowitsc (Baritono) giovane attaché dell'ambasciata, gli sembra veramente geniale. Così trovato un marito alla ricca Anna le ricchezze rimangono in patria e le casse dello stato, ormai vuote, possono di nuovo riempirsi. Ma tra Anna e Danilo c'è già stata una storia d'amore, storia finita male perché il nobile zio di lui si era imposto alla loro unione ritenendo lei di origini modeste e quindi non all'altezza del nipote. Ma Anna Glawary, vedova del ricco banchiere di corte, è ora diventata la più richiesta e adulata donna di Parigi. Vi è anche un'altra storia d'amore che nella vicenda scorre parallela a questa di Anna e Danilo ed è quella di Valencienne (Soprano), giovane moglie del Barone Zeta ed ex ballerina di Maxim, con Camillo de Rossillon (Tenore) che la corteggia con esasperata assiduità. Le due storie si intrecciano fino ad ingarbugliare i fili a tal punto da rendere sempre più problematico il riavvicinarsi dei due protagonisti. Il secondo atto apre con un'altra festa, ma questa volta il ricevimento è dato da Anna Glawary nel giardino di casa sua per celebrare il sovrano di Pontevedro. Negus (Comico), cancelliere dell'ambasciata, fa in modo che Danilo e Anna si incontrino di nuovo, e fa si che il barone Zeta, quando sta per sorprendere la moglie con il bel De Rossillon appartatisi in un chiosco, trovi al posto di Valencienne la signora Glawary opportunamente sostituita in tempo. Anna scoperta da Danilo non chiarisce l'equivoco, anzi conferma tale supposizione annunciando le proprie nozze con Camillo De Rossillon. Nel terzo atto Negus chiarisce ogni cosa e per festeggiare le future nozze organizza una serata in stile "Chez Maxim". La Vedova Allegra tratta dalla commedia "L'Attaché" di Meihac è senz'altro l'Operetta più rappresentata al mondo e tra le scritture più felici nel suo genere ne rappresenta la vetta più alta. Aveva allora e conserva ancor oggi tutti i connotati per essere definita una stupenda macchina 'teatral-musicale'. Gli intrecci amorosi "Anna Danilo" - Valencienne Camillo", le sontuose feste, le belle donnine di Maxim, la comicità di Negus e le stupende melodie, gli incantevoli valzer, can can, brani d'assieme come "Donne Donne", tutto questo avvolto in un velo di fantasia che va sempre più incalzando verso l'inevitabile lieto fine.
sito Internet: http://www.teatroduemila.it/index.php?option=com_content&view=article&id=44&Itemid=156
postato da: Redazione Ok Italia
e-mail: info@teatroduemila.it
 
 

Inserisci Evento

 © Ok-Italia
realizzazione Art Advertising

contatta la redazione

p.iva 00732490891
note legali